Archivio dei tagmag

DiRedazione

Cambia la finanza, scegli l’etica. Acanta aderisce alla campagna promossa da Italia Che Cambia, Banca Etica e MAG

In Italia le realtà più note e diffuse nel campo della finanza etica sono le MAG e Banca Etica. Le Mag (Mutue di autogestione) sono società cooperative che si occupano di finanza etica e mutualistica. Diventare socio di una Mag significa partecipare in maniera diretta nel decidere quali progetti di utilità sociale finanziare. Banca Etica è la prima banca italiana ispirata ai principi della finanza etica, nata dal basso, cooperativa e l’unica in Italia a pubblicare sul sito web le organizzazioni che finanzia grazie al risparmio depositato dai propri clienti. Acanta Mag Coop aderisce alla campagna promossa da Italia Che Cambia, Banca Etica e le MAG con la finalità di promuovere le caratteristiche di queste due esperienze e consentire a sempre più persone di decidere cosa finanziare con i propri soldi. Acanta è la Mutua di Auto Gestione della Sardegna, per diventare soci il primo passo è la conoscenza: contattaci scrivendo all’indirizzo di posta elettronica info@acanta.eu e prendi un appuntamento per conoscerci!

La finanza controlla il mondo e i suoi impatti hanno una ricaduta molto concreta nelle nostre vite – dal sistema di welfare all’imposizione fiscale, dal prezzo del cibo a quello dell’energia. Nel documento Economia 2040, elaborato da Italia Che Cambia assieme ai maggiori esperti italiani, sono state individuate delle azioni concrete per cambiare il mondo dell’economia e della finanza: adesso è il momento di metterle in pratica! Per cambiare il mondo possiamo decidere di dare importanza a come vengono utilizzati i nostri risparmi e scegliere la finanza etica.

Un’alternativa concreta e reale per milioni di persone in tutto il mondo che, con azioni semplici come quelle di depositare del risparmio o utilizzare un conto corrente, contribuiscono a generare oltre 110 miliardi di euro di credito a organizzazioni non profit e imprese responsabili che lavorano mettendo al centro le persone e l’ambiente. Qui il link ufficiale della campagna www.italiachecambia.org/cambia-finanza-scegli-etica  Nel video Daniel Tarozzi e Andrea negl’Innocenti presentano Italia che Cambia.

Maggiori informazioni

DiRedazione

Si apre oggi SulciScienza, giovedì la presentazione del modello MAG di Acanta

Si apre oggi a Carbonia “SulciScienza-Idee per la Cultura, per la Società, per la Scienza”, il primo festival della cultura e della scienza di Carbonia e del Sulcis promosso da UNISULKY – Università Popolare del Sulcis – S’Ischiglia Onlus. Giovedì 16 novembre alle ore 9.00 appuntamento con Acanta presso la Sezione Storia Locale della Grande Miniera di Serbariu, sarà presentato il modello MAG e la sua declinazione in Sardegna.  Il cronoprogramma integrale di SulciScienza è disponibile sul portale www.unisulky.org.

Arriva a Carbonia la prima edizione di “SulciScienza“: un progetto che vuole rappresentare il punto di partenza della creazione di una nuova e innovativa rete territoriale dei Comuni del Basso Basso Sulcis finalizzata alla realizzazione di un Distretto Culturale Avanzato che, partendo dalla promozione della Cultura e dalla comunicazione della Scienza, auspichiamo anche con il supporto della nostra Università di Cagliari, possa diventare il volano per l’affermarsi di un nuovo, credibile modello di sviluppo del nostro territorio.

“SulciScienza” vuole essere l’occasione per meglio avvicinare la scienza all’interesse delle persone attraverso conferenze, incontri, laboratori, spettacoli, animazioni e concerti. Sette giorni di appuntamenti con la fisica, la chimica, le scienze naturali, la matematica, l’ambiente, le neuroscienze e l’immunologia, l’architettura, l’arte, la musica, con una ricca varietà di linguaggi e di attività che coinvolgeranno grandi e piccini, scuole e famiglie, operatori della scuola e semplici cittadini.

Maggiori informazioni

DiRedazione

Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) in Sardegna, domani a Cagliari al convegno sul lavoro

Giovedì 5 ottobre 2017 dalle 9.00 alle 11.00 Acanta Mag Coop parteciperà a Cagliari al Convegno-Dibattito sul lavoro presso l’Hotel Regina Margherita. L’intervento del presidente Fabrizio Palazzari, dal titolo “Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) in Sardegna”, avverrà durante il tavolo tematico “Quale futuro per la Sardegna? Attori dello sviluppo locale, filiere produttive, imprese, istituzioni, sindacati”. L’iniziativa è promossa da Europe direct Regione Sardegna e dal Comitato d’iniziativa costituzionale e statutaria.

Lo Europe Direct Regione Sardegna e il Comitato d’Iniziativa Costituzionale e Statutaria organizzano il 4 e 5 ottobre presso l’Hotel Regina Margherita un convegno dibattito dal titolo: Lavorare meno, Lavorare meglio, Lavorare tutti – Il lavoro come fondamento della Repubblica e della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea.

Alla due giorni interverranno filosofi, sociologi, economisti ed esperti del mondo del lavoro. Previsti tavoli tematici dedicati  all’Economia sociale e solidale e agli attori dello sviluppo locale, filiere produttive, imprese, istituzioni, sindacati. Sarà data voce, inoltre, a nuove realtà produttive dell’Isola.

Perché un convegno sul lavoro?
Il lavoro rappresenta sicuramente uno degli obiettivi prioritari dei governi del nostro pianeta. Tutti i programmi fanno riferimento, soprattutto nelle analisi dei documenti economici, al grave problema della disoccupazione e all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Inoltre, come è noto, il lavoro è alla base della Costituzione italiana il cui Art. 1 recita L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. Ma anche la Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea conferisce al lavoro un ruolo centrale, in particolare l’Art.15 sulla  Libertà professionale e diritto di lavorare e l’Art.16 relativo alla Libertà d’impresa.

Maggiori informazioni

DiRedazione

ATM for SMEs a Cagliari, il caso Acanta Mag Coop è stato presentato all’incontro degli stakeholder europei.

Si è tenuta oggi a Cagliari la riunione tra gli stakeholder locali ed europei del progetto ATM for SMEs – Access to Microfinance for Small and Medium-sized Enterprises. Obiettivo dell’incontro: discutere delle opportunità che il progetto può avere per la realizzazione di reti e scambi di buone pratiche tra gli operatori locali nel settore dell’impresa e del credito.  I partner provengono dai seguenti Paesi europei: Ungheria, Germania, Polonia, Spagna, Norvegia, Croazia, Belgio e l’Italia, rappresentata dal Centro Regionale di Programmazione, Assessorato alla Programmazione, Bilancio, Credito e Territorio della Regione Sardegna.

Nella sala conferenze del Centro Regionale di Programmazione è stato presentato anche il caso Acanta Mag Coop, con l’intervento del presidente Fabrizio Palazzari, che ha evidenziato le peculiarità del progetto, con un richiamo diretto alle sue origini: “Nasciamo grazie a una legge del XIX secolo” – ha sottolineato – “ e rilanciamo la nostra azione grazie a una nuova legge di questi inizi del XXI”. I riferimenti erano alla legge n. 3818 del 15 aprile 1886 sulle Società di Mutuo Soccorso (grazie alla quale nel 1978 è  nata Mag Verona, la prima Mutua Auto Gestione italiana) e al Decreto del Ministero dell’Economia n° 176 del 2014 che ha dato  attuazione all’art. 111 del Testo Unico Bancario (TUB) sul microcredito, riconoscendo per la prima volta la figura degli operatori di Finanza Mutualistica e Solidale. Prima di lui erano stati il Dott. Rubiu per Finsardegna e il Dott. Emanuele Cabras per Coop. Fin, a mettere in luce nei loro interventi proprio gli importanti cambiamenti legislativi e regolamentari intervenuti nel mondo della micro finanza e del microcredito.

Maggiori informazioni

DiRedazione

Come non essere più schiavi del denaro. L’esperienza di Mag6

Mag6, ovvero Mutua Auto Gestione numero sei, la sesta nata in Italia dopo la capostipite, fondata a Verona alla fine degli anni settanta. Molti di voi si chiederanno che cos’è una Mag… Tecnicamente si tratta di una cooperativa finanziaria che eroga prestiti a condizioni particolari. Ma questa definizione è davvero riduttiva.

Di Francesco Bevilacqua (Italia che Cambia)*

Ammettiamolo: oggi viviamo un’esistenza caratterizzata in ogni suo momento da una perversa dipendenza dal denaro. Per comprare un appartamento dobbiamo accendere pesanti mutui trentennali a condizioni spesso molto onerose. Siamo schiavi del lavoro, senza il quale non potremmo portare a casa il salario mensile necessario per vivere. La maggior parte di ciò che facciamo ha un costo ed è quindi oggetto di un’attenta valutazione da parte nostra, in un continuo tentativo di condurre una vita economicamente equilibrata che, a lungo andare, ci logora e ci aliena. Consideriamo dei nemici tutti coloro che hanno a che fare con i nostri soldi, dal datore di lavoro alla compagnia assicurativa, dall’ufficio tributi comunale alla banca dove abbiamo il conto corrente. Ma se vi dicessi che esistono degli istituti finanziari che hanno come obiettivo quello di guarirci da questa dipendenza dal denaro?

Ne abbiamo parlato con Chiara Lasala, una ragazza milanese che lavora a Reggio Emilia, con un contratto a progetto simile a quello di migliaia di altri lavoratori italiani. La vera differenza sta nella società che le da l’impiego: Mag6, ovvero Mutua Auto Gestione numero sei, la sesta nata in Italia dopo la capostipite, fondata a Verona alla fine degli anni settanta. Molti di voi si chiederanno che cos’è una Mag… Tecnicamente si tratta di una cooperativa finanziaria che eroga prestiti a condizioni particolari. Ma questa definizione è davvero riduttiva.

Maggiori informazioni

DiRedazione

IDEA – PRENDI L’INIZIATIVA! (PUNTATA 1)

Hai un’idea di impresa, un sogno nel cassetto che non sai come realizzare? Su Radio X, in collaborazione con la Fondazione Lions per il Lavoro, Sardex, Acanta Mag, Soliles, Sardegna 2050 e Open Campus prende il via “Idea“, format radiofonico che nasce per stimolare coloro che hanno una propria idea di business a prendere l’iniziativa e farsi avanti per realizzarla, ma che si rivolge anche a chi non arrendendosi alla crisi ha voglia di rimettersi in gioco con un’intuizione innovativa.

Per dieci settimane, ogni giovedì a partire dalle 18.30 con approfondimenti, interviste, analisi di progetti già realizzati o in corso di realizzazione, cercheremo di ispirare gli imprenditori di domani e coinvolgerli nella realizzazione nell’elaborazione di un progetto d’impresa.

Ospiti di questa prima puntata, in studio con Sergio Benoni e Giovanni Acquati – Giuseppe Colistra di Greenshare, azienda che si occupa di servizi informatici per la mobilità sostenibile, e Guido Cogotti della Fondazione Lions.

ASCOLTA LA PRIMA PUNTATA
Maggiori informazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi